user_mobilelogo

Parte MARVELOWS (Maritime Applications exploiting Reliable VHF data Exchange LOW cost System).

Uno studio di fattibilità di 9 mesi siglato con l’Agenzia Spaziale Europea. Questo l’esito del Negotiation Meeting fra ITSLAB ed ESA tenutosi a Noordwijk, Olanda meridionale, nella sede dell’Estec, l’European Space Research and Technology Centre, cuore tecnologico dell’Agenzia Spaziale Europea.

Le aziende del team proponente sono tutte Italiane e saranno coordinate da ITSLAB, che svolgerà il ruolo di prime, in virtù della propria esperienza in ambito marittimo. Al fine di coprire l’intero range di conoscenze e competenze che le reti ibride richiedono, si avvarrà della collaborazione di:

  • Consorzio Nazionale Interuniversitario NITEL, per gli aspetti legati alla analisi critica della tecnologia VDES, con particolare riferimento al segmento satellitare, ed alla architettura di sistema
  • Alpha Consult, per gli aspetti legati alla raccolta di feedback da parte di users/stakeholders con respiro europeo e per un contributo forte sulla esecuzione della viability Analysis

Il contesto tecnologico

L’AIS è ormai ben riconosciuto e accettato come uno strumento importante per la sicurezza della navigazione. Tale utilizzo esteso della tecnologia AIS ha causato un aumento significativo del carico del VHF Data Link (VDL). La comunità marittima sta definendo un nuovo meccanismo di scambio di dati in ambito marittimo: lo scambio di dati in VHF (VHF Data Exchange System – VDES). VDES può essere attualmente considerato la chiave a livello globale per la futura introduzione dell’e-navigation.

La sua capacità di maggiore scambio di dati ad alta velocità con un potenziale di una copertura a livello mondiale potrebbe spianare la strada per l'attuazione dell'e-navigation e la modernizzazione di GMDSS (Global Maritime Distress and Safety System). VDES contribuirà indirettamente ad aumentare l'efficienza del protocollo di prevenzione delle collisioni sui canali AIS, scaricando il traffico sui canali AIS che vengono attualmente utilizzati per la trasmissione di messaggi binari.

L'industria europea, che sta lavorando sulle comunicazioni terrestri VDES, ha anche espresso il proprio interesse per un componente satellitare, al fine di ampliare la gamma dei servizi oltre la copertura a terra.

Il progetto

In questo scenario MARVELOWS ha come obiettivi principali la valutazione della fattibilità tecnica e la redditività economica di applicazioni e servizi che utilizzano VDES basandosi su due o più segmenti spaziali, integrati con segmenti terrestri. Saranno individuati e specificati nuovi servizi sostenibili utilizzando VDES e combinando tecnologie spaziali e non: dei nuovi servizi individuati, verrà valutata la fattibilità tecnica e commerciale, costruendo Business Cases ritagliati sulle esigenze degli stakeholders necessari da coinvolgere per la implementazione dei servizi ed il loro roll-out.

Le attività

Le seguenti attività principali saranno svolte durante la definizione dei requisiti:

  1. Il progetto si rivolge alla definizione di nuovi servizi ed al potenziamento di servizi esistenti,
    lo sviluppo dei relativi business cases, e la pianificazione delle attività per ulteriori realizzazioni.
    Il progetto analizzerà servizi VDES-based, che potrebbero essere implementati
    operativamente nel breve e medio termine (2017-2020).
  2. Saranno consultate le parti interessate (istituzionali e commerciali), gli utenti e i gruppi di clienti, come gli organismi nazionali UE, armatori e operatori, mediatori di assicurazione, ecc.

Sarà poi analizzata la fattibilità dei servizi proposti, indirizzando sia gli aspetti economici, che non, associati all’avvio ed all’operatività dei servizi in esame, definendo la roadmap per l'attuazione del servizio proposto e preparando gli input per il possibile progetto dimostratore.